Il senno del pop

2017-11-16T23:21:59+00:00 16 11 2017|Il senno del pop|

Ho sbagliato strada un’altra volta
non dovrei trovarmi qua
all’incrocio col vigile urbano o al semaforo prima, non ricordo, probabilmente
dovevo stare a sinistra
una svista come sempre una svista, sono distratto dai tempi della scuola
rimanevo sempre indietro e mi perdevo le novità

adesso mi sono perso io nel traffico sbagliato
quello giusto è un’altra via
e ormai sono già in ritardo
ormai non mi aspetta più si sarà stufata
maledetta la distrazione e l’orientamento
il cellulare è spento la vita è grama e tu

e tu che non mi avrai nemmeno aspettato invano, sarai già andata via di fretta
scivolando nel traffico
con la tua grazia da camaleonte come se fossi tu stessa il traffico
e probabilmente lo sei
sei tu tu che lo inventi lo sustanzi lo rappresenti lo assecondi lo dirigi dove vuoi
fino alla prossima playlist

dimmi tu dell’antica scienza dell’arte di avere culo
di avere l’intelligenza e ragionare
su dove andare a darlo
è importante sapere con chi te la devi smazzare
ma la fortuna che aiuta gli audaci è cieca
e vedi un po’ che sfiga vedi un po’ tu

che noi si sa
noi ce la vivremo alla grande
la libertà è potersene stare in mutande
perfino col freddo che fa

Ma tu, tu che ti parlo e non mi senti tu che sei così lontana
più di un concerto allo stadio
che avresti detto tu se ci fossi stata e ci fossi stato anch’io e ti avessi seguita
sulla stessa autoradio
devi fare il rianimatore mi avresti detto, è pieno di gente da rianimare
e di antenati da resuscitare
Claudi Villi Grand’Otelli Buscaglioni Mussoloni da rimixare
Caroselli Carosoni e talent show
traffico vivo che vibra
mi avresti detto così

ma io io mi trovo qui nel traffico sbagliato
quello vivo è in un’altra via e ormai sono già in ritardo
ormai non ci provo nemmeno c’è niente da fare
ma la fortuna che aiuta gli audaci è cieca
quasi come l’amore che passa e va

ma noi si sa
noi andremo a portarcele a spasso
di qua di là le nostre teste di sasso
a tempo col tempo che fa

Mirco Menna: chitarra, voce – Camilla Missio: basso – Maurizio Piancastelli: fiati, tastiere – Roberto Rossi: batteria, percussioni – Massimo Tagliata: fisarmonica

testo e musica: Mirco Menna

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: